Home » News » Commemorazione caduti Monte Carmignano

Commemorazione caduti Monte Carmignano

Commemorazione caduti Monte Carmignano - Amici di ochtendung
Il Comune di Ochtendung invia una corona

Il giorno 13 ottobre 2010, alle ore 10.00 presso il cimitero di Caiazzo è stata celebrata la ricorrenza  del 67° anniversario dell’eccidio di Monte Carmignano.

Erano presenti autorità Civili, Militari,  Religiose, Diplomatiche e  Scolastiche; il Sindaco Stefano Giaquinto ha aperto la cerimonia ricordando come il 13 ottobre sia una data che appartiene non solo alla storia di Caiazzo ma alla storia d’Italia; il Procuratore Paolo Albano, cittadino onorario di Caiazzo, ha collegato idealmente le 22 vittime del ’43  ai quattro alpini recentemente morti in Afghanistan, mentre il Console Tedesco Much ha sottolineato che come la guerra divide i  popoli così la memoria li unisce. L'avv. Angelo Insero,   rappresentante dei familiari delle vittime, ha ricordato ai giovani presenti che il testimone del ricordo ora passa a loro e il vicequestore di Caserta ha ribadito che occorre ricordare ogni giorno Monte Carmignano ed insegnare il suo significato nelle scuole; Oreste Insero, presidente dell’Associazione “Amici di Ochtendung”, ha messo in evidenza come l’Associazione ha fatto della pace il proprio simbolo; il baby Sindaco Vincenzo Manzi ha detto che studiando la storia i giovani si  rendono  conto che la guerra è morte e distruzione, perciò loro si impegnano ad essere  portatori di pace; il vicesindaco Tommaso Sgueglia ha annunciato l’istituzione di un Premio per le scuole dedicato a Monte Carmignano. La cerimonia  si è chiusa con la benedizione di  Mons. Antonio Chicherchia il quale,  rivolgendosi ai giovani presenti li ha invitati a fare tesoro di quanto ascoltato per essere sempre più testimoni del rispetto e dell’amore reciproco. Alla fine della cerimonia sono state deposte due corone sulla lapide dei caduti, una del Comune di Caiazzo e l'altra per conto del Comune di Ochtendung.